Manutenzione scaffalature

L’ispezione periodica dei sistemi di stoccaggio in magazzino è un’attività che il datore di lavoro deve svolgere obbligatoriamente: Ungari Group mette a disposizione dei suoi clienti personale tecnico qualificato per la manutenzione delle scaffalature.

Sicurezza nei magazzini: le normative di riferimento


Le normative vigenti UNI EN 15629 e UNI EN 15635 in tema di sicurezza sul lavoro prevedono la necessità di eseguire annualmente un’ispezione dei sistemi di stoccaggio statici in acciaio da parte di un ispettore qualificato. L’utilizzatore delle scaffalature metalliche ha la responsabilità di sottoporle, durante il loro ciclo di vita, a regolari ispezioni al fine di assicurare la riparazione di ogni danno occorso o la sostituzione di ogni componente danneggiato con nuove parti identiche, fornite dallo stesso produttore.

UNI EN 15629 App. A, lett. l
L’utilizzatore ha la responsabilità di sottoporre la scaffalatura, durante il suo ciclo di vita, a regolari ispezioni al fine di assicurare che ogni danno occorso sia riparato o ogni componente danneggiato sia sostituito con nuove parti identiche dello stesso produttore.

UNI EN 15635 par. 9.2
L’utilizzatore dovrebbe considerare che verifiche regolari della struttura della scaffalatura devono essere condotte durante il suo ciclo di vita, includendo spiegazioni circa i livelli di danno “verde”, “ambra” e “rosso” al fine di assicurare che ogni danno che necessita di un intervento immediato sia eliminato celermente attraverso la sostituzione del componente danneggiato con uno identico dello stesso costruttore.

UNI EN 15635 par. 9.4.2.3
Una persona tecnicamente competente deve eseguire ispezioni ad intervalli non maggiori di 12 mesi, un resoconto scritto deve essere sottoposto all’addetto della Sicurezza con le osservazioni e le proposte degli intervalli ritenuti necessari.

UNI EN 15635 App. A
Obbligo del fornitore: Fornire suggerimenti all’utilizzatore in merito alla necessità di ispezioni regolari della scaffalatura e di un programma formale di manutenzione per far fronte ad eventuali danni accidentali.

Livello di danno

Danno livello verde: richiede un semplice monitoraggio e un controllo dopo 12 mesi. I componenti sono sicuri e idonei all’uso.
Danno livello giallo: richiede un intervento rapido con sostituzione dei componenti danneggiati al massimo entro 30 giorni.
Danno livello rosso: richiede in intervento immediato, con scarico della scaffalatura e messa in sicurezza dell’area.

La Sicurezza secondo il D.Lgs 81/2008 e Linee Guida ISPESL


I controlli periodici, eseguiti dal nostro personale tecnico, vengono effettuati in conformità alle linee guida ISPESL con l’adozione di strumenti specifici che garantiscono le verifiche come indicato dalle stesse. Il logo AISEM, sul bollino di avvenuta verifica, rappresenta un’ulteriore garanzia di qualità e certifica la corretta applicazione delle procedure.

L’ Art. 71 del D.Lgs. 81/2008 dispone l’obbligo, per il datore di lavoro, di controllare periodicamente le proprie attrezzature.

Le linee guida ISPESL, elaborate dall’organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale, chiariscono la figura del Tecnico competente e definiscono le norme di buona tecnica, o di buona prassi, stabilendo quali controlli specifici di sicurezza eseguire e le modalità di esecuzione, Fornendo i dettagli normativi di riferimento, definendo quale documentazione debba essere mantenuta, archiviata e resa disponibile agli enti preposti alle verifiche.

La soluzione Ungari Group per la manutenzione delle scaffalature

Ungari Group prevede per i suoi clienti la stipula di un contratto di manutenzione delle scaffalature, con attività di controllo secondo legge.

In particolare, il piano di ispezione prevede:

Controllo visivo dello stato generale delle scaffalature e di eventuali punti sensibili;
Rilievo della disposizione delle scaffalature e della posizione e corrispondenza dei livelli di carico;
Stesura layout scaffalature;
Verifica documentazione impianto;
Definizione dei punti sensibili dell’impianto e dei passaggi pedonali in presenza RSPP;
Documentazione fotografica delle anomalie riscontrate;
Misurazione di eventuali deformazioni permanenti della struttura;
Misurazione serraggi bullonerie;
Verifica della presenza dei gancetti di sicurezza;
Stato pulizia corsie.

Le fasi del servizio di manutenzione di Ungari Group


1) Ispezione e mappatura
Ispezione delle scaffalature esistenti e dei punti critici.

2) Valutazione livelli di danno
Valutazione delle non conformità del materiale usurato o danneggiato e dei potenziali pericoli, e compilazione di schede tecniche per ogni punto analizzato.

3) Ripristino
Ripristino della scaffalatura tramite la fornitura di nuovo materiale montato da personale qualificato.

4) Verbale di avvenuta ispezione
Rilascio delle schede di verifica periodica ed eventuale ripristino delle scaffalature e punti critici.

Contattaci


Compila il modulo per ricevere informazioni sui prodotti Ungari Group in vendita o a noleggio, per avere chiarimenti sui servizi e sui corsi di formazione.